mercoledì 11 settembre 2019

4 SEGRETI (+1) PER REALIZZARE I TUOI BUONI PROPOSITI

mercoledì 11 settembre 2019


Come dicevamo nel post della scorsa settimana, molto probabilmente ogni anno, a quest'ora sei alle prese con le liste dei desideri e degli obiettivi da realizzare in autunno e nell'anno nuovo, con tutto l'entusiasmo che caratterizza le prime giornate di settembre: immagini, pianifichi, fai programmi e liste di buoni propositi. Poi però, dopo qualche settimana, ti trovi a fare i conti con una serie di scogli:

  • la mancanza di tempo e di entusiasmo, 
  • l'energia che cala, 
  • il fatto di non sapere da che parte cominciare, né cosa fare esattamente per raggiungere i tuoi obiettivi, 
  • le idee che non arrivano, 
  • non hai punti di riferimento, 
  • non ti senti ispirata, ti sembra di vivere una situazione stagnante, o di nuotare sempre controcorrente e fare tanta fatica per ottenere pochissimo rispetto alle tue aspettative,
  • magari inizi anche a pensare e a convincerti che forse quel desiderio non era poi così importante.

Così cominci a prendere scuse, anche inconsciamente, a procrastinare, a convincerti che tanto quel desiderio era irrealizzabile, che non è roba per te, che hai altre priorità...

Piano piano tutti i buoni propositi, che con tanto entusiasmo avevano riempito le prime settimane d'autunno, volano via, insieme all'euforia di quei giorni, lasciando il posto alla strisciante la convinzione di non essere capace, di non essere destinata a concretizzare le cose e da qui a perdere fiducia in te stessa il passo è breve.
Però credimi se ti dico che non è così. È vero, i desideri non realizzano da soli, anzi: affinché diventino realtà servono alcuni ingredienti importantissimi, almeno 4 (+1) che a breve ti svelerò.

Desideri diversi azioni diverse

Per poter capire cosa fare esattamente per trasformare i tuoi desideri o buoni propositi in obiettivi e far sì che si realizzino, occorre prima di tutto fare le dovute distinzioni.
Esistono tendenzialmente due tipi di sogni o desideri:
  • quelli legati al mondo materiale, cioè che hanno già una certa concretezza (come ad esempio dimagrire, seguire il corso x, fare quel viaggio che rimandi da una vita, trovare più tempo per te) e che per diventare obiettivi hanno bisogno semplicemente di essere definiti meglio, quindi devi attribuire loro determinate coordinate che poi vedremo;
  • quelli facenti parte di una dimensione più immateriale, legati a un sentire, a uno stato dell'essere, allo spirito e a una più alta sensazione di benessere come: ritrovare la fiducia in me stessa, essere più costante, amarmi di più, guardare la vita con animo più positivo, essere più paziente, sviluppare il mio intuito, l'ispirazione o la creatività, essere più autentica o più libera, avere più lucidità e concentrazione, ecc. Questi sogni, per trasformarsi in realtà, richiedono un lavoro diverso, che vedremo.


I 4 segreti 

Nel primo caso, quello dei sogni più concreti, ecco cosa può aiutarti a trasformarli in realtà:
  1. Ridefinire il sogno in maniera univoca e misurabile ovvero passare da “desidero dimagrire” a “desidero perdere 5 chili o 3 centimetri ai fianchi”. Questo ti permette di monitorare i tuoi progressi, quindi periodicamente fare dei check e aggiustare il tiro di volta in volta.
  2. Dare una scadenza al tuo sogno/obiettivo ossia entro quando lo vuoi raggiungere: assegnare una data precisa significa poter stabilire i passi da fare e quando farli per realizzare il desiderio in questione e ogni quanto tempo devi controllare a che punto sei con gli step da fare per raggiungere la meta.
  3. Fare un piano d'azione ovvero stabilire quali sono i passi necessari, le azioni concrete da fare per realizzare effettivamente quel desiderio. Non è necessario definire ogni singolo dettaglio perché ogni piano necessita sempre di aggiustamenti successivi. L'importante però è definire la prima azione che intendi fare oggi per iniziare ad inseguire il tuo sogno e le tappe intermedie che intendi superare prima di arrivare al traguardo finale.
  4. Agire! È già, questo è davvero l'ingrediente più importante in assoluto se vuoi far si che i tuoi sogni si realizzino, non si scappa. Quindi: prendi coscienza del fatto che puoi essere solo tu a realizzare i tuoi sogni, stop ai “non ce la faccio” ai pensieri limitanti, alla pigrizia, prometti a te stessa di non arrenderti al primo ostacolo, sii pronta a impegnarti parecchio (perché tutti i desideri richiedono impegno, senza quello non si va da nessuna parte) e agisci, un'azione alla volta, un passo alla volta, verso il raggiungimento del tuo obiettivo.
L'ultimo sei segreti, quello a cui spesso non si pensa, riguarda il secondo caso, quello dei sogni più impalpabili, immateriali e legati al sentire. Qui il discorso cambia un po': benché si parli di desideri che per loro natura hanno meno concretezza, nella pratica sono quelli che maggiormente possono darci sensazioni di benessere, soddisfazione e gioia poiché potenzialmente non si esauriscono una volta raggiunti, non si consumano, sono fiamme sempre vive, rappresentano uno stato dell'essere a cui aspiriamo e che desideriamo mantenere, possibilmente per sempre.
Per questi desideri, il segreto della “realizzazione” sta nelle loro caratteristiche intrinseche: se rappresentano uno stato dell'essere che non vogliamo si esaurisca mai, allora significa che su di loro dobbiamo lavorare sempre.
Il segreto per la loro realizzazione sta tutto in una parola chiave: allenamento. Un lavorio costante volto a migliorarci sempre di più.
Bisogna allenare quello stato dell'essere: bisogna allenare la pazienza, la concentrazione, la fiducia, la creatività, la resilienza, il self-love, la felicità. Hanno bisogno di un impegno costante, che non deve essere vissuto come un lavoro o una sacrificio, ma come una bella abitudine attraverso la quale creiamo il nostro destino. Non esiste il momento in cui un desiderio di questo tipo si può considerare realizzato, ma esiste l'impegno quotidiano a raggiungerlo e mantenerlo e sta proprio in quell'impegno il sentirci come desideriamo.

Adesso che hai ben chiara questa distinzione e come lavorare diversamente in base al tipo di desiderio/obiettivo che vuoi realizzare, ti sarà più facile creare un piano d'azione e metterti in moto, un passo alla volta verso la tua meta.
Di piani d'azione ti parlerò di più nel blog post di mercoledì prossimo, ci sarai? Io ti aspetto!






Nessun commento:

Posta un commento