11 Marzo 2020

3 MODI PER COLTIVARE LA LEGGEREZZA NEL QUOTIDIANO

Nel post della scorsa settimana abbiamo iniziato a parlare di leggerezza e questo sarà il tema che ci accompagnerà per tutto il mese di marzo.
Come ti dicevo lì, coltivare la leggerezza nel quotidiano e farne un'impostazione di vita -  insieme ad altre visioni importanti come quella legata alla gratitudine, alla fiducia o all'abbondanza - è utile sia per noi stessi come individui sulla propria strada evolutiva, ma anche come comunità, perché tante persone che sviluppano una coscienza leggera e luminosa, alzano la vibrazione del pianeta, togliendo spazio alle energie legate ad eventi negativi, che sono manifestazione di disequilibrio.

Non siamo abituati a vivere con leggerezza perché la società attuale è complessa e oggettivamente piena di situazioni e carichi pesanti, ma proprio per questo è importante coltivare intenzionalmente questa visione nel quotidiano.
Vivere con leggerezza, essere leggeri, sentirsi leggeri, riuscire a prendere le situazioni pesanti con leggerezza è un ottimo modo per affrontare e superare i momenti difficili, dare il giusto peso alle cose e agli accadimenti, scongiurare il malessere e l'abbattimento che spesso gli accidenti della vita ci provocano.
Spesso ci sentiamo in affanno, carichi di impegni, schiavi delle circostanze e dei doveri e questo ci provoca affaticamento e sfiducia. Oppure ci troviamo vincolati in relazioni che non sentiamo di avere scelto, le nostre vite ci disorientano e consumano.
Quando questo è il leitmotiv della nostra vita, o comunque ne è una parte, la sensazione che ci portiamo dentro è quella di trascinare la vita, sopravvivere con l'unico scopo di arrivare a fine giornata. Sappiamo che potremmo fare qualcosa per cambiare ma il solo pensiero ci affatica anche di più, appare come un passo enorme da compiere, addirittura più opprimente del continuare ad accettare i nostri affanni.
In tutto questo, coltivare la leggerezza  può diventare un antidoto al senso di costante preoccupazione che viviamo.

Ecco tre cose che ti aiuteranno a coltivare la leggerezza nella quotidianità.

1. Usa un linguaggio leggero

Nella maggior parte dei casi, quando parliamo non facciamo caso alle espressioni che usiamo. Quante volte anche tu avrai sentito persone lamentarsi usando termini come sfortuna, disgrazia, dolore, pena, problema, paura, ansia, descrivendo le situazioni della propria vita in modo esagerato e pervadendo la conversazione di toni catastrofici e pesanti. Questo non è affatto buono a livello percettivo ed energetico perché setta la nostra mente sulla dimensione tragedia e abbassa la nostra energia.
Ogni momento della vita sarà invece più leggero se usiamo le parole giuste. 
Il mondo attorno a te lo costruisci anche con il linguaggio. Dunque, per almeno una giornata intera fai attenzione a come parli e ad usare un linguaggio leggero e ottimistico: no ai lamenti, lascia le iperboli ai poeti e impara a narrare il tuo quotidiano per quello che è, senza evocare tragedie e quant'altro.
Riprova anche domani e nei giorni a seguire per alleggerire sempre di più il tuo linguaggio e contagiare il mondo di leggerezza.

2. Gioca, divertiti o fai qualcosa che ti fa sentire leggera

Approfitta del tempo libero che hai in questo momento per dedicarti ad attività che siano per te estremamente divertenti e giocose, cose che ti facciano sperimentare lo stesso grado di divertimento e spensieratezza di quando eri bambina: giocare con i tuoi figli o con il tuo cane/gatto, ballare, cantare a squarciagola, raccontarsi barzellette, scegli tu. L'importante è divertirti e alzare la tua energia.
Oppure immagina di essere una piuma o una nuvola e comportati davvero come le se lo fossi, facendo delle cose che ti facciano vivere la leggerezza anche a livello fisico: quando sarà possibile, sperimenta la mancanza di peso corporeo facendo un bagno in acqua e lasciandoti trasportare dalle onde, oppure indossa un vestito leggero, visualizza te stessa in volo come se fossi un uccello oppure fai una meditazione sulla leggerezza. Puoi scegliere una di queste cose, alcune o tutte o inventarne una tu stessa, l'importante è che ti faccia sentire la sensazione di leggerezza nel corpo e nella mente.

3. Trova il lato comico delle situazioni

Per una giornata intera, prova a cercare il lato comico di ogni situazione che vivi, anche in quella più irritante, antipatica o noiosa. Per trovare il lato comico delle cose bisogna usare lo spirito di osservazione, il senso dell'umorismo, la creatività e l'immaginazione; vedere oltre a ciò che appare e immaginare scenari esilaranti.
Prova a trasformare la tua realtà in una scena piena di humor, divertiti: è molto probabile che diventerà un'abitudine che vorrai continuare a coltivare.

La settimana prossima, saranno i Tarocchi a darci ulteriori spunti sul tema con uno schema di stesura ad hoc, ma intanto ti lascio alla tua pratica e alla riscoperta leggerezza.

  • Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Correlati

Manuela Angelini

Lettrice e insegnate di Tarocchi

scopri di più

Categorie

Categorie

Cerca

Sono Manuela Angelini e mi occupo di Tarocchi e consapevolezza.

© 2021 Manuela Angelini Tarot Mentor | P.iva 02425450448 | Privacy Policy | Termini e condizioni | Web Miel Café Design | Photo Daniela Katia Lefosse
cartcrossmenu