ESPLORA IL TUO LATO OSCURO CON I TAROCCHI

Se hai letto il post della scorsa settimana, saprai già che questa settimana ci riserverà un periodo particolarmente magico: Ostara (equinozio di primavera) e Luna piena praticamente coincideranno.

Per l'esattezza avremo: equinozio di primavera il 20 marzo alle 22,58 e Luna piena il 21 marzo alle 02,43.

EQUINOZIO: SIMBOLO DELLA DUALITÀ UMANA

L'equinozio è il momento dell'anno in cui luce e oscurità hanno la stessa identica durata: le ore di luce sono uguali a quelle di buio.

Questo equilibrio fra ombra e luce rimanda in modo particolare a un importante aspetto della natura umana, la sua dualità: la presenza in ognuno di noi di un lato luminoso e di un lato oscuro, che molto spesso viene negato e represso. L'energia degli equinozi simboleggia perfettamente il dualismo dell'essere umano, questa convivenza di ombra e luce.

Ma cos'è il lato oscuro?

Jung ha definito il lato oscuro, o lato ombra, affermando che esso contiene tutte quelle parti del nostro essere che tendiamo a nascondere o negare. Comprende quegli aspetti “oscuri” (modi di essere, sentimenti, pensieri e azioni) che qualifichiamo come negativi e deplorevoli, che non riteniamo accettabili da parte della nostra famiglia, degli amici, della società e soprattutto di noi stessi.

Ma attenzione: con questo egli non riteneva affatto che l’Ombra fosse qualcosa da “curare” ma  che, al contrario, fosse una parte naturale di noi stessi che, se riconosciuta e integrata, può rivelarsi una risorsa importantissima per la nostra evoluzione.

Se ci pensi, in effetti, è proprio così a livello generale: ogni cosa ha il suo contrario, ogni luce ha la sua ombra, ogni situazione che giudichi positiva ha i suoi risvolti negativi e, viceversa, ogni situazione che percepisci come negativa nasconde sempre dei risvolti positivi, ogni sentimento ha il suo opposto.

È un fenomeno del tutto naturale, alla stessa stregua di un corpo che, illuminato da un lato, proietta  la sua ombra sulla superficie opposta.

Partire da questo presupposto e cioè che il lato ombra è parte di noi e che è qualcosa di assolutamente normale, è fondamentale per la sua integrazione.

Ognuno di noi prova emozioni e mette in atto dei comportamenti in relazione ad esse: anche le emozioni più spiacevoli sono la linfa della vita.

«Immagina una sinfonia fatta solo di musica morbida e lirica senza neanche un crescendo, o un film dove tutti sono felici e pacifici per l’intera durata della storia. Sarebbe una noia! Sono le emozioni (tristezza, esaltazione, paura, gioia, dolore, passione e senso di avventura) che ci permettono di vivere la vita in tutta la sua pienezza e ricchezza. Se valorizziamo alcune di queste emozioni ma ne reprimiamo o rinneghiamo altre, non siamo equilibrati né completi.». Denise Linn

Pensa ad esempio a quelle persone che reprimono la rabbia: dentro di loro si agita una tensione che mette a disagio chiunque stia loro vicino.

Succede perché ogni tentativo di esaltare solo i nostri aspetti positivi dando loro maggiore luce, non fa altro che proiettare un'ombra ancora più grande sul palcoscenico della nostra vita.

Molto spesso l'atteggiamento ricorrente riguardo al lato ombra è quello della negazione: crediamo che additandolo, il male possa diminuire, ma accade il contrario, perché quanta più luce ci convinciamo di emanare, tanta più Ombra proietteremo.

Quando voltiamo le spalle a qualcosa che comunque è in noi e fa parte della nostra personalità, quel qualcosa diventerà sempre più forte e tenderà ad emergere appena possibile, appena per qualche ragione abbassiamo la guardia e allentiamo il controllo: situazioni di stress, di contrasto con qualcuno; in periodi particolarmente faticosi, di scarsa energia, quando le nostre difese si abbassano, quando ci sentiamo particolarmente vulnerabili, quando riceviamo una delusione o una critica e via dicendo.

Quando invece accogliamo e comprendiamo tutte le tue emozioni che si agitano in noi con rispetto, abbiamo modo di ricomporre la nostra interezza e conquistare una profonda pace interiore. Riconoscere e abbracciare il lato ombra ci fa sentire completi, autentici ed equilibrati poiché ogni parte di noi viene riconosciuta e integrata nella nostra vita.

L'ENERGIA DI INTEREZZA DELLA LUNA PIENA

Dal canto suo, l'energia della Luna piena esprime proprio questa completezza, la chiarezza e la luce e richiama il nostro lato più luminoso. Questa energia può aiutarci ad illuminare il nostro lato oscuro, a comprenderlo, abbracciarlo, integrarlo per raggiungere quel senso di interezza di cui ho scritto sopra e per trasformarlo in una potentissima fonte di forza interiore.

IL RUOLO DEI TAROCCHI

Come ho detto tante volte, i Tarocchi, se usati in prospettiva analitica e introspettiva, possono essere davvero un ottimo strumento di autoanalisi; lo stesso Jung approfondì lo studio dei Tarocchi come archetipi. Gli archetipi sono presenti negli Arcani maggiori dei Tarocchi, rendendo questo strumento un partner perfetto per un lavoro sul proprio lato oscuro, come su altri aspetti dell'esistenza umana.

La stesura che ti propongo oggi, può aiutarti a capire la natura dei tuoi aspetti ombra e come poter lavorare al meglio con essi.

La tempistica è importante: per trarre il massimo beneficio da questa lettura, ti consiglio di approfittare delle energie cosmiche a disposizione, quelle appunto dell'equinozio e della Luna piena che ti aiuteranno da un lato ad accettare e perfino apprezzare che siamo fatti di luci e ombre (e va bene così) e dall'altro a fare luce su un aspetto ombra che ora richiede la tua attenzione.

Un altro periodo dell'anno particolarmente indicato per il lavoro di consapevolezza sull'ombra è quello che va da Samhain (31 ottobre) a Yule/solstizio d'inverno (21 dicembre): si tratta della parte più buia dell'anno nella quale, in armonia con l'energia della natura che si spoglia, e si ritira mentre le giornate si fanno più corte e buie, anche noi siamo portati a guardarci più dentro e a rivolgere la nostra attenzione verso l'ombra.

Ecco lo schema di stesura e ricorda: come dall'equinozio in avanti la luce inizia ad aumentare e la natura a rifiorire, potrai farlo anche tu, ma solo dopo esserti addentrata nell'ombra, per rinascere più consapevole, equilibrata e completa.

 
 
Se deciderai di provare questa stesura, ti aspetto poi nei commenti per parlarne insieme, buona esplorazione!
  • Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 comments on “ESPLORA IL TUO LATO OSCURO CON I TAROCCHI”

Post Correlati

Manuela Angelini

Lettrice e insegnate di Tarocchi

scopri di più

Categorie

Categorie

Cerca

Sono Manuela Angelini e mi occupo di Tarocchi e consapevolezza.

© 2021 Manuela Angelini Tarot Mentor | P.iva 02425450448 | Privacy Policy | Termini e condizioni | Web Miel Café Design | Photo Daniela Katia Lefosse
cartcrossmenu